Chico Mendes

chico-mendes-lider-seringueiro-que-participou-da-fundacao-dos-sindicatos-dos-trabalhadores-rurais-de-basileia-e-xapuri-alem-do-conselho-nacional-dos-seringueiros-aliou-sua-militancia-sindical-a-defesa-1387481032661_956x500

Il 22 dicembre 1988 Chico Mendes veniva ucciso a revolverate davanti a casa sua, a Xapuri, nell’Amazzonia occidentale: condannato a morte per aver difeso (come sindacalista e politico) la sua gente e la sua foresta dal disboscamento voluto da latifondisti e multinazionali del legname. La figura di questo seringuiros (raccoglitore di caucciù), scelta come esempio per attivare un percorso educativo sulla tematica dello sviluppo sostenibile, è legata alla lotta pacifica contro il disboscamento della foresta Amazzonica. Chico Mendes, riconosciuto internazionalmente dall’ONU, che lo premiò nel 1987 con il premio Global 500 dell’Unep, rappresenta ancora oggi uno dei maggiori difensori della natura ed un esempio per chi crede che il “progresso” non si raggiunga a spese di quest’ultima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...